LA NOSTRA STORIA

divisore_1 

 

 

Perchè conoscerla aiuta a comprendere oggi e il futuro.

Il Collegio dei Geometri della Provincia di Palermo fu' fondato il 25.11.1925. 
La prima seduta del consiglio direttivo, di cui si ha resoconto scritto, avvenne il 31.10.1929 in Palermo presso lo studio del segretario Provinciale Geom. Giuseppe PETROTTA, nel Corso Calatafimi, 79, … ed è subito preoccupazione perché si prevedeva la soppressione della sezione Agrimensura dei R. Istituti Tecnici e di  “riflesso la tradizionale benemerita professione del Geometra, che ha reso tanti utili servizi al Paese, proprio quando aveva ottenuto il disciplinamento giuridico delle sue funzioni ed il riconoscimento e la tutela del titolo, vede il pericolo della sua soppressione”.

Dal verbale della seduta di Consiglio Direttivo tenutasi il 21.02.1932 si appurano i primi contrasti “per le mansioni interferenti” tra le varie categorie e le Amministrazioni pubbliche. Era il 16.08.1931 quando il Podestà di Palermo, con propria deliberazione n.4466, vietò ai Geometri l’esercizio edile in città e borgate.

Il Collegio si oppose notificando il ricorso fatto al Governo di S.M. il Re relativo al divieto fatto ai Geometri di progettare anche modeste costruzioni civili, lasciando ai geometri la progettazione e direzione solo di modeste costruzioni civili nelle borgate a carattere rurale..

Gli Ingegneri … lottavano strenuamente, nulla lasciando di intentato, pur di mantenere in vita la deliberazione del Podestà ed i Politici … auspicavano maggiore concordia tra le categorie di professionisti affini, per quanto attiene le mansioni interferenti (uguale ai nostri giorni !!!)

thumb_sotria01Nella seduta del 23.04.1932 il Consiglio Direttivo propose al Consiglio Nazionale di poter iscrivere anche quei Geometri meno abbienti, accordando agli stessi un congruo termine per il pagamento del contributo, ed invitò tutti i Geometri disoccupati ad iscriversi.

Dal 16.05.1932 le sedute del C.D. si svolgeranno nei locali della Confederazione dei Professionisti in Via Emerico Amari, 65 nella Città di Palermo

In data 02.10.1932, in occasione del Consiglio Nazionale tenutosi a Roma. Il Geom. Giuseppe PETROTTA, segretario provinciale del “Collegio” dei Geometri della Provincia di Palermo, fù eletto membro del Consiglio direttivo nazionale.

Il Ministero competente in data 26.04.1934 nominò il Geom. Antonio Grisaffi Commissario Ministeriale per la temporanea gestione del “Collegio”. Tale carica fù ricoperta dallo stesso fino al 06.01.1936.

Dal 06.01.1936 il C.D. si riunì nella sede provinciale del “Collegio” in Via Caltanissetta, 2 - Palermo.

Era il 19.01.1936 quando si celebro il 1° decennale del “Collegio”.

thumb_storiaNello stesso anno il “Collegio” organizzò il concorso di progettazione della casa rurale. La mostra dei progetti ebbe luogo nei locali del prestigioso TEATRO MASSIMO in Palermo.

Il Consiglio Nazionale con nota del 11.08.1936 conferì quattro diplomi di merito a geometri palermitani per la 1° mostra nazionale tenutasi a Genova e Bologna.

 

 

Area Riservata

stampa

consigliofondazione_2

cassa

geoweb

Go to top